Detrazione spese agenzia immobiliare Torino: cosa e come è possibile ottenerla

18/04/2022

Acquistare casa a Torino da un’agenzia immobiliare da qualche tempo presenta un ulteriore vantaggio: la possibilità di detrazione delle spese dell’agenzia immobiliare dal 730.

Come già ho avuto modo di spiegare in altri articoli precedenti, come questo, le spese di un’agenzia immobiliare in fase di acquisto di un immobile, oltre a gravare sia sul compratore che sul venditore della casa, ammontano ad una quota tra il 2 e il 6%.

Prima di approfondire meglio, ti informo subito che nel 2022 la detrazione dall'Irpef della commissione dell'agenzia immobiliare per l'acquisto della casa è pari al 19%. Questo a patto che essa sia da adibire ad abitazione principale e sia presente un contratto preliminare registrato. Il limite della detrazione prevede un importo scaricabile non superiore a 1.000 euro per ciascuna annualità e la spesa sarà da inserire nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno in cui si è effettuata.

Sebbene l’argomento sia alquanto ampio, vediamo di capire in sintesi come funziona la detrazione delle spese agenzia immobiliare, analizzando chi può usufruirne, come scaricare il costo all’interno del modulo 730 e in che mondo tange in caso di acquisto prima casa, seconda casa, per l’affitto, e per l’acquisto di un box.

Quando e come detrarre le spese dell’agenzia immobiliare

A partire dal 2020 la detrazione della provvigione dell'agenzia immobiliare è possibile solo se il pagamento è avvenuto tramite versamento bancario o, comunque, tracciabile. Inoltre le spese sono detraibili per intero solo se il beneficiario possiede un reddito complessivo fino a 120.000 euro. In caso si superi questa cifra, la detrazione diminuisce fino ad annullarsi se il reddito arriva a 240.000 euro.

Come anticipato, le spese di intermediazione immobiliare possono essere detratte per il 19% nel modello 730 e in quello Unico quando è stato registrato un contratto preliminare.

Per poter effettuare la detrazione l’acquirente dell’immobile dovrà conservare la fattura emessa dall’agente immobiliare in modo da attestare la spesa sostenuta, nonché la copia del rogito della compravendita dell'immobile.

Chi può usufruire della detrazione delle spese dell’agenzia

Prima di analizzare i singoli casi legati alla possibilità o meno di richiedere la detrazione, va detto che per poterne usufruire bisogna indicare nel rogito se l’acquirente (o gli acquirenti) ed i venditori si sono rivolti ad un mediatore. Di quest’ultimo andranno inclusi i dati identificativi, come il codice fiscale o la partita Iva, il numero di iscrizione al ruolo degli agenti di affari in mediazione. Non potrà mancare il totale della spesa relativo all’intermediazione e la modalità di pagamento.

Acquirente di prima casa

Sebbene comprare o vendere una casa a Torino tramite un intermediario immobiliare comporti delle provvigioni, che in questa sede stiamo analizzando come detrarre, ricorda che saranno comunque minori dei costi nascosti di chi decide di procedere in autonomia, come spiego qui e come puoi leggere dal mio ebook che puoi scaricare gratuitamente.

Le commissioni dipendono da fattori come la zona e il tipo di immobile in vendita. Esse variano dal 2 al 6% e possono essere detratte per l’acquisto della prima casa. Nel caso in cui l'acquisto dell’immobile sia avvenuto da parte di più persone, la detrazione per le spese di intermediazione immobiliare sarà distribuita tra i comproprietari in base alle percentuali di proprietà, anche nel caso in cui la fattura sia intestata a un solo soggetto.

Grazie alle detrazioni fiscali il 19% può essere recuperato, ma con un limite di 1.000 euro. Quindi, ad esempio, anche se l’intermediazione è venuta a costare 3.000 euro, avrai comunque diritto massimo al 19% della cifra limite, quindi a 190 euro.

Purtroppo poi, se sei il venditore della casa non avrai diritto ad alcuna detrazione delle spese sostenute per l’agenzia.

Acquirente di seconda casa

Secondo la norma che regola le detrazioni, ovvero l’art. 15, co. 1, lett. B-bis del TUIR e la circolare n.7/E/2018 dell’Agenzia delle Entrate, la detrazione spetta solo per l’acquisto di un’abitazione principale. Ciò comunque non significa che questa debba essere la prima casa. Per essere considerata abitazione principale la casa dovrà essere il luogo in cui vivi con la tua famiglia e dove hai la residenza insieme alla famiglia. Di conseguenza anche chi acquista una seconda casa può godere della detrazione se questa sarà da considerarsi abitazione principale.

Detrazione spese agenzia immobiliare Torino

Detrazione spese agenzia immobiliare Torino: cosa è importante sapere?

Detrazione per l’affitto e per il box auto: è possibile?

Che tu abbia preso una casa in affitto o sia il proprietario che ha contattato un’agenzia immobiliare per farlo, non potrai purtroppo approfittare della detrazione fiscale.

Stesso discorso vale se acquisti un box auto. Anche se l’hai comprato tramite agenzia immobiliare, non potrai detrarre le provvigioni.

In generale, i soggetti che non possono usufruire della detrazione delle spese dell’agenzia immobiliare sono:

  • i venditori dell’immobile
  • gli acquirenti che non usano la casa come residenza principale
  • chiunque acquisti un immobile per conto di un familiare a carico
  • chi non è proprietario dell’abitazione, anche se ha pagato le spese dell’agenzia immobiliare
  • il proprietario che non ha finalizzato l’acquisto dell’immobile nel corso del 2021
  • chi non ha conservato e quindi non possiede la documentazione che certifichi l’effettivo acquisto e la natura di casa principale dell’immobile
  • gli acquirenti che si sono rivolti ad agenti immobiliari non iscritti all’albo nazionale.

Spese agenzia immobiliare e modello 730: come compilarlo?

Se puoi beneficiare della detrazione delle spese per l'agenzia immobiliare, nel modello 730 del 2022 dovrai compilare il Quadro E, "Oneri e spese". I righi da riempire saranno l’E8, l'E 9 e l'E10.

Nello specifico, per identificare i compensi pagati agli agenti di intermediazione immobiliare per l'acquisto dell'immobile (come abitazione principale) dovrai usare il codice numero 17. L'importo da indicare nel campo non potrà essere superiore ai 1.000 euro. Ti ricordo anche che, se l’immobile è stato acquistato da più persone, la detrazione spettante andrà ripartita tra i comproprietari in base alla percentuale di proprietà di ognuno.

In generale, per ulteriori informazioni su come compilare il modello per la dichiarazione dei redditi 2022, puoi collegarti al sito dell'Agenzia delle Entrate. Potrai presentare il modello 730 precompilato direttamente, tramite sostituto d'imposta, Caf o professionista abilitato. Una volta fatta la dichiarazione dei redditi non sarà necessario fare più nulla poiché il rimborso arriverà in automatico.

Per vendere o acquistare casa a Torino Campidoglio, in centro o a San Donato, San Salvario e dintorni, o nelle città limitrofe come Moncalieri o Rivoli puoi contattarci compilando il form in basso, chiamare lo 011 7717047 o scrivere a info@panoramacasaimmobiliare.it.