Quant’è la provvigione di un'agenzia immobiliare a Torino per vendere casa?

05/11/2018

Le provvigioni dell’agenzia immobiliare sono spesso considerate una spesa evitabile da chi vuole vendere casa. Proviamo a paragonarli ai costi della vendita fai da te e vediamo se si risparmia davvero.

Costo vendita casa con agenzia immobiliare Torino

Qual'è la spesa per l'agenzia immobiliare se si vende casa a Torino?

La maggior parte dei privati che, come te, devono vendere la propria casa a Torino o provincia, considera una trattativa “vantaggiosa” se:

  1. si chiude al prezzo che hanno fissato (o molto vicino a esso)
  2. si svolge velocemente

Sarebbe fantastico che queste due condizioni si realizzassero contemporaneamente e senza troppi investimenti.

Purtroppo, nella vendita di un appartamento, il teorema “Minimo sforzo, massima resa” non è facilmente applicabile. Infatti ci sono parecchi costi da affrontare, non solo in termini monetari, ma di informazione, tempo e lavoro.

Insomma, sembra paradossale, però vendere casa costa!

Lazzarino, se sono obbligato a rinunciare a una parte del guadagno, devi dirmi a quanto però

Partiamo dal presupposto che è impossibile determinare delle cifre valide universalmente, proprio perché non si tratta solo di soldi, ma anche di investimenti di tipo personale, il cui valore varia molto da persona a persona.

Quindi, cerchiamo di individuare almeno le principali voci d’investimento, a seconda che tu decida di vendere da privato o tramite agenzia.

E-book - Come vendere casa a Torino velocemente

SCARICA L'E-BOOK gratuito

I costi da sostenere sia quando si vende da soli che quando si paga un’agenzia immobiliare

Innanzitutto è bene precisare che ci sono dei costi comuni:

  • tasse di registro
  • redazione dell’APE
  • materiali o consulenze (home staging) per la preparazione della casa alle visite
  • interventi di manutenzione/ripristino
  • eventuali regolarizzazioni di tipo catastale, amministrativo e comunale
  • spese notarili per il rogito

Scusa Lazzarino, non c’è un modo di risparmiare su queste spese?

Ahimè, se affronti la vendita da solo, sarà molto difficile, a meno che tu non abbia esperienza nell’immobiliare o amici/parenti che ti possano dare una mano. Anzi, se non sai come muoverti, addirittura rischi di spendere più del dovuto.

Infatti, l’impreparazione e la frenesia di vendere, possono portarti a commettere degli errori che non puoi assolutamente permetterti, tipo esagerare sulle spese per la preparazione della casa o a rivolgerti a professionisti (tecnici, notai, imprese, ecc.) troppo cari o non affidabili.

Il che, oltre allo sperpero monetario, si tradurrà in un maggior investimento di tempo e a un notevole aumento dello stress. Così, anziché vendere casa velocemente, allungherai i tempi e diminuirai il guadagno.

Viceversa, affidandoti a un agente immobiliare puoi contare sulla sua esperienza e sui suoi consigli: ti saprà indicare i professionisti più adatti alla tua situazione e suggerire i lavori realmente necessari per rendere la tua casa appetibile al giusto prezzo.

I costi se vuoi vendere l’appartamento senza agenzia

costi se vendi casa da solo

Quali sono i costi se vendi casa col fai da te?

Se pensi di vendere da solo, alla lista fatta sopra, se ne aggiunge un’altra. Esaminiamola voce per voce.

Valutazione dell’immobile

Puoi scegliere la strada del fai da te e stabilire il valore della casa per conto tuo, oppure incaricare un perito abilitato che rediga un rapporto estimativo conforme agli standard di mercato.

Nel primo caso sicuramente risparmierai ma, se non azzecchi il prezzo corretto, rischi di allungare enormemente i tempi di vendita o, addirittura, non concludere nulla. Ricorda che vendere casa a Torino è difficile in un periodo di crisi del mattone come quello in cui ci troviamo ancora oggi.

Nel secondo caso avrai sicuramente una valutazione ineccepibile, tuttavia dovrai aprire il portafoglio.

Fotografie dell’alloggio

Per prima cosa ti suggerisco di abbandonare subito l’idea di usare lo smartphone per avere delle foto adatte a un annuncio di vendita. Ciò premesso, anche in questo caso hai due possibilità.

La prima è dotarti di un’attrezzatura adeguata (o cercare un conoscente che ce l’abbia) e improvvisarti fotografo immobiliare. La seconda è incaricare un professionista.

Entrambe le soluzioni prevedono degli esborsi: nel primo caso i costi di attrezzatura e le ore per fare degli scatti impeccabili. Nel secondo, il tempo per trovare il fotografo adatto e qualche centinaio di euro per pagarlo.

Pubblicità sui media di settore

Per vendere la tua casa in tempi brevi e con un buon incasso è fondamentale darle la migliore visibilità possibile. Per cui metti in conto le spese promozionali sui portali, sulle riviste e per la cartellonistica.

Se vuoi ricorrere a servizi gratuiti (che, attento, non sono sempre così efficaci…), devi comunque dedicare qualche giorno alla preparazione degli annunci (studio, realizzazione, pubblicazione) e adattarli a ogni canale che sceglierai.

In ultimo, sappi che bisogna controllarne l’andamento e fare le necessarie modifiche se non dovessero funzionare.

Telefonate con gli interessati e visite all’abitazione

Fortunatamente sei tu il destinatario di chiamate e appuntamenti con i potenziali compratori, per cui non avrai costi esagerati per bollette e viaggi.

In compenso aumenteranno esponenzialmente fatica e nervosismi. E, senza dubbio, la cosa riguarderà anche i tuoi famigliari.

Documenti di vendita dell’appartamento

In un post di qualche mese fa ho trattato in modo molto approfondito la questione della documentazione necessaria per vendere casa a Torino, per cui ti consiglio di correre a leggerlo.

Bene, se vuoi vendere il tuo appartamento in autonomia, l’impegno che dovrai dedicare al reperimento delle scartoffie sarà decisamente alto.

Purtroppo, infatti, i vari atti vengono emessi e conservati da organismi diversi e per ottenerli ci sono procedure e tempi distinti. Per cui armati di tanta pazienza e preparati a vagare per gli uffici della città.

Alla raccolta dei documenti aggiungi i costi per il loro rilascio e, se non esistono, per la loro redazione.

Lazzarino, io non posso fare ste corse!

Allora devi incaricare professionisti specifici per il reperimento di ciascuna tipologia di documento e, va da sé, pagare i loro onorari. Alla fine della fiera potresti superare tranquillamente il migliaio di euro.

Ovviamente, hai poi l’obbligo di monitorarne il lavoro e renderti disponibile alle loro richieste che, tradotto, significa un altro bel po' delle tue giornate libere che se ne vanno…

I costi se vendi casa tramite agenzia immobiliare

costi se vendi casa con agenzia

Quali sono i costi se vendi casa con l'agenzia?

Ora sta a te fare la somma di tutte queste uscite e sottrarle dal ricavo che avevi previsto per la vendita del tuo alloggio.

Ti sei ripreso dallo shock?...

Perfetto, allora continua a leggere, perché voglio aiutarti a prendere una saggia decisione.

Se scegli di vendere tramite agenzia, tolti i costi comuni che abbiamo visto all’inizio, devi sostenere un’unica spesa: la provvigione dell’agente immobiliare.

Sono certo che consideri la parcella dell’agenzia il principale ostacolo che ti frena dallo sfoderare subito il telefono e chiamarne una.

Lavoro nell’immobiliare da oltre trent’anni e so benissimo che il compenso di mediazione è considerato un costo (alto) invece che un investimento (sicuro). In più, quello che talvolta si dice in giro di noi agenti non è molto incoraggiante per i proprietari.

Purtroppo ciò accade perché, come in ogni mestiere, c’è sempre qualche pseudo-professionista che non si comporta come si deve e il danno si ripercuote sull’intero settore.

Per fortuna non siamo tutti uguali e, se leggi le testimonianze dei clienti che abbiamo servito, ti accorgerai che lo staff di Panorama Casa è di tutt’altra specie. In ogni caso, scegliere l’agenzia giusta per vendere casa a Torino non è così facile come potrebbe sembrare.

Fatta questa dovuta premessa, vediamo se riesco a dimostrarti la convenienza di affidarti a un mediatore anziché fare da solo.

A quanto ammonta la provvigione di un’agenzia immobiliare

Cominciamo dal tuo portafoglio: non esiste uno standard preciso riguardo la tariffa delle agenzie immobiliari.

Di fatto, a seconda della tipologia di immobile, a Torino e provincia le commissioni per gli agenti si aggirano intorno al 3% del prezzo di vendita. Così, a grandi linee, puoi già avere un’idea di quanti soldi sto parlando nel tuo caso.

Una cosa importante da sapere è che la percentuale richiesta dall’agenzia deve essere scritta nel contratto d’incarico. Qualora non sia presente, di norma si applica la cosiddetta tariffa prevista dagli usi locali, ossia quella media di mercato della zona, disponibile presso la Camera di Commercio.

In caso la mancata indicazione del valore della provvigione porti a un contrasto giudiziario, sta al giudice calcolarne l’ammontare.

Perché e quando pagare l'agente immobiliare

Ok Lazzarino, ma a che titolo e quando glieli devo dare i soldi all’agenzia?

Giusta domanda!

La maggior parte delle persone è convinta che l’agente va pagato nel momento in cui la vendita si conclude, in sede di rogito dal notaio. In realtà le cose non stanno così.

Sai quando matura il diritto alla provvigione del mediatore?

Un pochino prima.

Infatti, il ruolo del mediatore immobiliare, è mettere “in relazione due o più parti per la conclusione di un affare”. Dal virgolettato penso tu abbia capito che non è Lazzarino a dirlo, ma una fonte ben più autorevole, ossia il Codice Civile (art. 1754).

Ne consegue che il compito per cui l’agente va pagato è l’azione mediatoria e non la realizzazione della vendita. Il diritto alla mediazione si raggiunge, dunque, quando il proponente riceve comunicazione scritta di avvenuta accettazione della sua proposta di acquisto da parte del venditore.

Ciò non toglie che l’agenzia possa decidere di incamerare ciò che gli spetta anche in una fase successiva. Noi di Panorama Casa, per esempio, incassiamo il compenso provvigionale nella fase che intercorre tra il preliminare di vendita e il rogito.

Resta il fatto che pure l’indicazione di un intervallo certo per il pagamento dell’agenzia immobiliare sul mandato è un elemento di serietà e trasparenza del professionista che te lo fa firmare.

Altri servizi compresi nella percentuale dell’agenzia immobiliare

Ora è giusto che tu sappia che tipo di consulenza otterrai pagando la percentuale d’intermediazione immobiliare.

Tieni presente che non tutte le agenzie ricomprendono nel proprio compenso le stesse operazioni. Come ti ho appena spiegato, infatti, è la semplice mediazione immobiliare che dà diritto alla provvigione.

Tuttavia, senza gli strumenti adatti e una buona strategia di marketing, difficilmente una mediazione porterebbe buoni frutti. Ecco perché ormai ogni realtà propone una serie di prestazioni “premium”.

Devi però essere in grado di comprendere quali di esse siano davvero utili. Perciò il mio consiglio è di informarti bene e farti lasciare dei preventivi dettagliati, così da evitare brutte sorprese.

Sicuramente, però, puoi conoscere all’istante cosa Panorama Casa ti garantisce compreso nel prezzo, semplicemente visitando la pagina in cui troverai l’elenco dei nostri servizi.

Ti sarà chiaro che non pagherai i nostri agenti solo per fare entrare e uscire dalla tua casa gli ipotetici acquirenti. Ma avrai la certezza che qualsiasi aspetto della vendita, dalla valutazione alla chiusura, sarà gestito senza lasciare nulla al caso.

Vendere casa con un’agenzia può rivelarsi un investimento

Morale della favola: l’agente svolge al posto tuo quelle preziose attività che ti farebbero perdere tempo, denaro e salute. Col suo intervento le possibilità di vendere la tua casa velocemente aumenteranno esponenzialmente.

Tutto chiaro? Spero di sì…

Bene, ora hai gli elementi per fare i tuoi bravi conti e capire se sia poi così conveniente tentare di vendere casa da solo.

Naturalmente, se hai bisogno di aiuto, Lazzarino è qui che ti aspetta!

Compila il form in fondo alla pagina e richiedi una prima consulenza gratuita. Ti garantisco che non te ne pentirai e ci guadagnerai anche una tazza di ottimo caffè.

A presto!

Crediti immagini: Designed by kues1 / Freepik