Panorama Casa Immobiliare BLOG

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Casa da ristrutturare a Torino: conviene acquistarla?

Desideri fare un investimento su un immobile o vivere altrove? Potresti optare per una casa da ristrutturare a Torino, ma conviene? 

Se non sai se sia meglio comprare una casa nuova o su cui operare una ristrutturazione, oltre all’aspetto economico esistono altri fattori di cui tenere conto.

Ecco cosa prendere in considerazione quando si visita una casa di questo tipo e quali sono i pro e i contro di un investimento del genere.

Tipologie di immobili da acquistare/vendere

Chi deve acquistare casa a Torino ha varie opzioni:

  • nuova costruzione
  • immobile ancora in costruzione (potenzialmente modificabile entro certi limiti)
  • soluzione già abitata e ristrutturata
  • casa da ristrutturare.

Le esigenze ed il budget dell’acquirente determinano il tipo di immobile da preferire. Chi non ha molto tempo da dedicare alla modifica dell’immobile e possiede una buona disponibilità economica, ad esempio, può velocizzare la compravendita comprando una nuova costruzione e sfruttandola così da subito. Chi invece non vuole spendere troppo e può impegnarsi in un progetto da personalizzare in ogni dettaglio può scegliere un immobile da ristrutturare.

Cosa vuol dire casa da ristrutturare?

Acquistare una casa da ristrutturare a Torino significa dover apportare degli interventi sostanziali, con lavori di modifica strutturale di lunga durata e spese che possono arrivare a cifre elevate.

Alcuni tipici interventi che si adottano in una casa da ristrutturare sono:

  • Rifacimento della facciata o del tetto;
  • Modifiche alla struttura interna con l’abbattimento o l’erezione di nuovi muri divisori per cambiare l’ampiezza delle stanze;
  • Aggiunta di soppalchi;
  • Rifacimento degli impianti (elettrico, idraulico, del gas);
  • Isolamento termico o insonorizzazione degli ambienti.

Non sono da considerare ristrutturazioni i lavori minori di restyling, come pareti da dipingere e piastrelle o persiane da cambiare.

Cosa guardare in una casa da ristrutturare?

Per capire se e quanto può convenire in termini economici e di impegno temporale acquistare una casa da ristrutturare è consigliabile appurare le condizioni di tanti elementi al momento della visita:

 

  1. Sono presenti macchie di umidità, infiltrazioni o muffa sui muri? Oltre all’aspetto estetico, è importante fare attenzione a questi particolari perché possono essere la spia di perdite d’acqua nei tubi o impermeabilizzazione scadente del tetto e pareti.
  2. Con la presenza di un tecnico occorre poi verificare se l’abitazione soffre di gravi problemi strutturali se si riscontrano crepe e fessure o muri storti. Quanto vale la pena ristrutturare le parti danneggiate? Sarebbe meglio invece demolirle e ricostruirle?
  3. Se cerchi una casa indipendente a Torino, farai bene a controllare che il suo tetto sia in buone condizioni. La copertura rappresenta una delle spese maggiori in assoluto se bisogna rifarla. Non a caso, un immobile con il tetto realizzato o rinnovato da poco costerà molto di più.
  4. Molto spesso le case costruite prima degli anni ‘80-’90 richiedono interventi importanti sugli impianti idraulici ed elettrici che potrebbero essere molto usurati o non più a norma, oltre che pericolosi. Confrontati con un tecnico sui costi previsti per il rifacimento degli impianti.
  5. In una casa da ristrutturare di solito le finestre non hanno una buona capacità di isolamento. Diventa perciò importante rifare gli infissi per accertarsi che non siano presenti spifferi e non ci sia dispersione di calore. A questo punto si può verificare l’effettiva classe energetica assegnata all’immobile.

Documenti fondamentali della casa da ristrutturare

Legato al discorso precedente delle parti della casa più impegnative ed esose da ristrutturare, c’è quello che riguarda l’accertamento che la casa da ristrutturare sia in regola su vari aspetti e che non presenti condizioni particolari, come la possibilità che si tratti di un’abitazione su cui pendono ipoteche o pignoramenti.

Per quel che riguarda lo storico della casa, è fondamentale:

 

  • garantire che sia registrata al catasto del Comune attraverso gli appositi certificati di rendita catastale e planimetria;
  • richiedere il certificato di agibilità;
  • sapere dal Comune se sottostà a particolari vincoli, come quelli che riguardano gli edifici storici (come disciplinato dal d.lgs. n. 42 del 2004 del Codice dei Beni Culturali).

Quanto conviene comprare una casa da ristrutturare a Torino?

La prima cosa da valutare per appurare la convenienza dell’acquisto di una casa da ristrutturare sono i costi dei lavori necessari per renderla abitabile ed efficiente. Come abbiamo visto, dei semplici interventi di restyling non impegnano molto ma riguardano solo gli immobili di buone o ottime condizioni, non certo quelli definibili come da ristrutturare.

Chi lo desidera può acquistare una casa del genere ad un prezzo contenuto ma dovrà tener presente che la sua ristrutturazione potrà costare anche 100 o 200 mila euro a seconda della sua dimensione e delle modifiche da apportare.

Tra i vantaggi di una casa da ristrutturare a Torino troviamo:

  • La possibilità di realizzare un ottimo investimento economico, con una crescita del valore immobiliare dopo i lavori che può salire a quasi il 30% in più rispetto alle case non ristrutturate.
  • Maggiore possibilità di personalizzare gli spazi secondo il proprio stile e gusto di un immobile di nuova costruzione, già ben definito e pianificato secondo le tendenze attuali.
  • Ambienti di partenza più ampi e finestre larghe poiché fino a pochi decenni fa, seguendo i canoni architettonici dell’epoca, le abitazioni venivano progettate in questo modo.

Quali sono i bonus per ristrutturare casa nel 2024?

Un altro lato positivo dell’acquistare una casa da ristrutturare sono le agevolazioni fiscali che se ne ricavano. 

Grazie all’attuale bonus ristrutturazioni, infatti, è possibile usufruire di una detrazione sull’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) del 50% dei costi sostenuti per lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, sia su edifici singoli che condominiali.

L’agevolazione è concepita per realizzare interventi di restauro, ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo ed è valida per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2024, fino ad un tetto di spesa massimo di 96mila euro, da ripartire in 10 quote annuali dello stesso importo.

È tuttavia importante consultare un tecnico a riguardo in quanto non tutti gli interventi di efficientamento edilizio sono inclusi nel bonus ristrutturazioni ed alcuni di questi devono essere trasmessi attraverso il portale ENEA (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica).

Come trovare una casa da ristrutturare a Torino?

A volte chi cerca casa si sente scoraggiato dal fatto che le case da ristrutturare necessitino di grande impegno per organizzare i lavori, di contattare tecnici diversi per ogni intervento e di molto tempo prima di entrarvi a vivere (o a renderle disponibili per l’affitto).

Se ci si affida ad un’agenzia preparata e disponibile come Panorama Casa è possibile affrontare ogni tipo di difficoltà relativa a queste strutture con serenità. In oltre 30 anni di attività ci siamo trovati ad offrire consulenze su tanti tipi di immobili diversi e conosciamo le esigenze che possono avere gli acquirenti di immobili da ristrutturare a Torino e provincia.

 

Se non hai ancora individuato la casa dei tuoi sogni, ti suggeriamo di dare uno sguardo ai nostri annunci di case in vendita che puoi filtrare per tipologia, numero di locali e zona. Chiedi ai nostri esperti più informazioni sulle proposte più interessanti, ti aiuteremo a valutare professionalmente lo stato della casa per trovare quella che più fa per te!