Panorama Casa Immobiliare BLOG

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Documenti per vendere casa a Torino nel 2023: cosa ti serve?

La vendita di un immobile è un processo non semplice. Una delle cose che puoi, e devi, preparare per tempo per non trovarti in difficoltà sono i documenti per vendere casa a Torino. Conoscendo da subito quali sono potrai organizzarti per recuperare quelli che ti occorrono, facilitando e accelerando i tempi della vendita.

 

Fanno parte di questi documenti attestati e certificazioni che dichiarano in maniera ufficiale la proprietà, la regolarità tecnica e lo stato dell’immobile, nonché informazioni di tipo amministrativo e sul suo proprietario. Non dovrebbe poi mancare la Relazione di Regolarità Edilizia (RRE), introdotta di recente per gli immobili del capoluogo piemontese e sulla quale torneremo più avanti. 

 

Perciò, per vendere casa velocemente a Torino, procurati quanto prima i documenti che ti elencheremo a breve dagli enti e dai professionisti preposti prima di rivolgerti all’agenzia immobiliare Panorama Casa che ti seguirà nella compravendita.

 

Quali sono i documenti legati alla proprietà?

 

Questi certificati dimostrano come si è entrati in possesso della casa che si sta mettendo in vendita:

 

  • Atto di provenienza che può essere il rogito notarile (atto di compravendita), un atto di donazione, l’atto di divisione dell’eredità o la dichiarazione di successione. Se l’hai smarrito puoi reperire una nuova copia al notaio incaricato al momento dell’acquisto della casa o richiederla all’archivio notarile di competenza (quello nel cui distretto operava il notaio).
  • Se la casa è attualmente in affitto, sarai tenuto a fornire il contratto di locazione all’acquirente.

 

Attestati tecnici necessari per la vendita di una casa a Torino

Per recuperare la parte di documenti più sostanziosa dovrai rivolgerti a professionisti diversi. Ecco quali sono i documenti che certificano la regolarità tecnica dell’immobile:

 

  • Autorizzazione edilizia iniziale, inizialmente detta licenza edilizia iniziale, poi concessione edilizia iniziale fino a divenire permesso di costruire iniziale (dal 2001 ad oggi), consiste nella concessione rilasciata dal comune per la costruzione dello stabile. Dove ottenere una copia? All’ufficio tecnico del comune.
  • Certificato di agibilità (o di abitabilità), come il precedente rilasciato dall’ufficio tecnico comunale, indica che l’immobile è abitabile.
  • Concessioni edilizie successive, legate agli eventuali lavori di ristrutturazione che la casa ha subito, sono disponibili presso il catasto o l’ufficio tecnico del comune.
  • Planimetria catastale, la piantina dell’immobile presente al catasto che, dovendo corrispondere esattamente allo stato reale dell’abitazione, deve anche riportare eventuali “variazioni catastali” avute in caso di ristrutturazione. In quest’ultimo caso, dovrai contattare un geometra o un ingegnere ti aiuterà per aggiornarla con le modifiche apportate nel tempo.
  • L’Attestato di Prestazione Energetica (APE) assegna all’immobile una classe energetica da A e G, obbligatoria da indicare, ed è redatto da un ingegnere, un geometra o da un architetto abilitato. L’APE ha validità di 10 anni dalla data di rilascio.
  • Documentazione relativa alla conformità degli impianti idrici, di luce e gas.

Documenti che attestano la regolarità amministrativa di un immobile

 

  • Visura catastale storica, che mostra tutti i passaggi di proprietà della tua casa e puoi reperirla al catasto, all’Agenzia delle Entrate o alle poste.
  • La visura ipotecaria attesta che su di un immobile non pendano ipoteche, pignoramenti o decreto ingiuntivi. Puoi richiederla all’Agenzia delle Entrate o tramite i servizi Entratel e Fisconline.
  • Regolamento condominiale utile per certificare che non esistono impedimenti per l’acquisto dell’immobile nello stabile. Il consuntivo delle spese di condominio andrà invece fornito all’acquirente per dimostrargli di essere in regola con le spese e per segnalare eventuali lavori in programma in futuro.
  • In caso di mutuo, serviranno anche i documenti bancari.

Documenti personali per finalizzare la vendita

Hai trovato un acquirente? Ottimo, non ti resta allora che completare la compravendita dal notaio presentando quanto segue:

 

  • Fotocopia della carta di identità e del codice fiscale.
  • Certificato di stato civile del venditore (stato libero, di vedovanza o estratto di matrimonio), da recuperare al comune di competenza, che serve per verificare il regime di comunione o separazione dei beni.
  • Permesso di soggiorno (in caso di venditori extracomunitari).

Documenti per vendere casa a Torino: la RRE

 

A fine marzo scorso a Torino è stata introdotta la Relazione di Regolarità Edilizia (RRE), un documento non obbligatorio ma utile per attestare lo stato urbanistico e catastale di un immobile, offrendo una maggiore tutela sia per chi media la vendita che per il compratore.

Questo documento, prodotto da un tecnico imparziale (geometra, architetto o un ingegnere), è già presente in altre Regioni e Province italiane, garantisce la trasparenza tra le parti interessate ed ha l’obiettivo di eliminare i possibili contenziosi che possono scaturire dalla non conformità amministrativa delle abitazioni. 

 

Per redigere la Relazione di Regolarità Edilizia si utilizza un format predefinito e si attestano le eventuali difformità con l’intento di correggerle per cui, se la compravendita ha luogo a Torino, potrai offrire un’ulteriore garanzia all’acquirente e sarai coperto contro ogni successiva controversia.    

 

Come hai potuto notare, con la mole di documenti necessari in una compravendita immobiliare, occorre molto tempo a disposizione per districarsi tra un ufficio tecnico e un altro. 

 

Per non rallentare la procedura e non sentirti frustrato per cose che vanno oltre il tuo controllo, ti consigliamo di affidarti ad un’agenzia immobiliare a Torino preparata come Panorama Casa per gestire ogni aspetto della compravendita del tuo immobile, compresa la raccolta della documentazione obbligatoria per finalizzarla. Recuperarli per tempo significa assicurare la vendita della casa a più potenziali acquirenti che li potranno consultare e verificare che sia tutto regolare. Per vendere casa velocemente a Torino chiamaci allo 011 7717047 o scrivi a info@panoramacasaimmobiliare.it per fissare un appuntamento.