Panorama Casa Immobiliare BLOG

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Home staging per vendere casa a Torino

L’home staging per vendere casa è un ottimo strumento che, attraverso l’abbellimento e la valorizzazione dell’immobile, ne permette di velocizzare la vendita.

Una buona presentazione degli ambienti, infatti, può davvero fare la differenza sia quando si scattano le foto degli annunci che quando si accolgono i potenziali acquirenti per le visite. Per esperienza posso confermare che una casa in ordine rende davvero concrete le possibilità di vendita in poco tempo.

Vediamo allora in cosa consiste l’home staging ed alcuni suggerimenti pratici per applicarlo alla vendita della tua casa a Torino.

Consigli preliminari per predisporre la casa alla vendita

Prima di passare ad elencare i principi dell’home staging, devi analizzare nel modo più obiettivo possibile se il tuo appartamento ha bisogno di una manutenzione o di una ristrutturazione.

Questo perché, se ti metti nei panni dell’acquirente, nessuno vorrebbe vivere in una casa da rimettere completamente in sesto. Se alla base della compravendita c’è anche la definizione del costo del bene, come puoi pretendere di vendere la casa al miglior prezzo se non è in buone condizioni? (Per stabilirlo, ti ricordo che ho messo a disposizione un comodo calcolatore che troverai qui di lato)

Ti consiglio allora di leggere qui per scoprire perché è importante e conviene fare dei piccoli lavori di ristrutturazione prima di mettere in vendita la casa.

Un’altra precisazione riguarda il fatto che fare un home staging (sebbene come vedremo a breve sembri un gioco da ragazzi) richiede idealmente anche l’apporto di un occhio neutrale. Ecco allora un ulteriore motivo per non provare a vendere casa da soli ma rivolgersi ad un’agenzia. L’agente immobiliare, infatti, grazie alla sua conoscenza su cosa può attrarre in una casa data dall’aver visto cosa ha funzionato nelle precedenti vendite, può meglio indirizzarti verso gli accorgimenti giusti anche in questo senso.

Cos’è l’home staging

L’home staging è una parte importante del marketing immobiliare e viene usato per migliorare l’aspetto di un’abitazione con l’obiettivo di facilitarne la vendita o l’affitto. L’espressione “home staging” significa letteralmente “allestimento o messa in scena della casa” e fa riferimento ad una serie di pratiche nate negli Stati Uniti circa 30 anni fa che si sono poi diffuse nel resto del mondo.

Preparare la casa alla visita dei potenziali acquirenti come se questa fosse parte di un set cinematografico, rendendola più appetibile, rappresenta uno strumento di fondamentale importanza per aumentare le chances di venderla più in fretta. Considera che il tuo alloggio deve fare colpo alla prima impressione. Potrebbe bastare davvero poco per valorizzarla o, al contrario, far passare lo sguardo altrove. Perché lasciare che la pigrizia ci faccia perdere un’occasione? Ricorda poi che l’home staging non si basa su trucchetti per nascondere i difetti, ma sui modi che hai per risolverli.

Sebbene da proprietari della casa siamo naturalmente portati a considerarla più bella di quanto essa sia, non dobbiamo sopravvalutarla ma osservarla da venditori, non da ex inquilini. Solo in questo modo saremo in grado di individuare i punti deboli e migliorarli.

Infine, per rendere irresistibile la tua casa devi puntare sull’emozione che essa può suscitare in chi la visiona. Si tratta di persone che desiderano (magari da tanto tempo) di comprare casa, che vi passeranno gran parte della giornata e che, probabilmente, cresceranno una famiglia lì. Metti quanto più possibile i visitatori a proprio agio mostrando tutte le potenzialità degli spazi e ricorda che stanno realizzando un sogno.

Home staging a Torino

Principi dell’home staging

L’home staging prevede l’applicazione di alcuni concetti di base, che raggrupperò riassumendoli nei prossimi paragrafi, ovvero:

  • Rendere la casa neutrale (spersonalizzare)
  • Ordinare
  • Mettere in risalto l’illuminazione della casa
  • Organizzare lo spazio in modo da renderlo armonioso.

1. Riordinare ed eliminare gli oggetti personali

L’atto di ordinare una casa comprende di solito varie azioni: pulire, riparare le cose rotte ed eliminare le cose superflue. Nel caso dell’home staging il riordino si traduce in un passaggio in più: la spersonalizzazione del luogo. Come potrai facilmente intuire, per far davvero proiettare il visitatore interessato all’interno della casa, dovrai renderla il più neutrale possibile, in modo da fargli immaginare come sarebbe vivere lì. Perciò elimina ogni traccia troppo personale della tua presenza come foto, souvenir e collezioni.

2. Riorganizzare i mobili negli spazi

Per far risaltare l’ampiezza degli spazi e far decollare l’immaginazione di chi visita la casa, oltre agli oggetti di troppo, dovresti o rimuovere o spostare i mobili. Sebbene nella vita reale c’è bisogno di vari complementi d’arredo, in fase di compravendita bisogna mettere da parte la praticità dell’avere tanti mobili a favore di un’estetica libera dai condizionamenti e dalle distrazioni che troppi di questi elementi possono portare.

Oltre a ridurre al minimo i mobili nelle stanze, cerca poi di armonizzare i vari complementi usando colori simili e che non stonino tra loro per ottenere un buon effetto visivo.

3. Abbellire con le piante

Come avrai visto anche sulle riviste di arredamento o, più banalmente, sul catalogo Ikea, per rendere una casa più accogliente spesso basta posizionare una pianta o un mazzo di fiori in un angolo o al centro dell’ambiente. Aggiungere un po’ di natura a casa (con piante o elementi marini) rappresenta un modo economico ma molto efficace per donarle calore ed un senso di tranquillità.

4. Usare con astuzia la luce naturale

L’illuminazione della casa svolge un ruolo primario quando la si visita per la prima volta, non a caso spesso si ricorda di più quanta luce si sia trovata rispetto alla sistemazione dei mobili. La luce aiuta poi a percepire gli spazi come più o meno grandi a seconda di come viene usata.

Nonostante la maggior parte delle volte gli appuntamenti per vederla avvengano in tardo pomeriggio o di sera dopo il lavoro, cerca di spingere per far sì che questi siano fissati di giorno. Durante le ore diurne, infatti, potrai approfittare della luce naturale e, per farlo, basterà appena aprire le tende (avendo già avuto cura di pulire per bene i vetri) o lasciare aperte le finestre.

Puoi valorizzare la luce presente di giorno o sera posizionando strategicamente degli specchi che la riflettono anche dove non arriva facilmente ed ingrandiscono otticamente le stanze. Per le visite serali installa delle lampadine più potenti e sistema dei tessuti chiari (tappeti, tende, lenzuola) che possano riflettere la luce presente.

Come ho già anticipato, i concetti dell’home staging vengono applicati anche per scattare le foto che finiranno sugli annunci di vendita. Anche, e forse ancora di più in questo caso, l’illuminazione dovrebbe essere perfetta prima di fare le foto. A come fare foto perfette per vendere casa già abbiamo dedicato un articolo di approfondimento che ti consiglio vivamente di leggere.

5. Neutralizzare gli odori dell’ambiente

Entrare in una casa e sentire un cattivo odore non è di certo un buon biglietto da visita. Oltre all’occhio, anche il naso vuole la sua parte, per cui non trascurare l’elemento olfattivo. Come? Prima di tutto arieggiando l’ambiente prima dell’arrivo dei visitatori, controllando che gli oggetti che la arredano non presentino alcun tipo di puzza e, infine, neutralizzando eventuali odori nell’aria spruzzando prodotti appositi.

Più che profumare la casa con fragranze eccessive che distraggono o appesantiscono l’ambiente, punta a far emanare un buon profumo lasciando la casa sempre pulita o, perché no, preparando il caffè per far sprigionare ovunque l’aroma.

Per vendere la tua casa di Moncalieri, Collegno o Torino centro nel più breve tempo possibile affidati all’esperienza dell’agenzia Panorama Casa. Per aiutarti a valorizzarla al meglio e venderla al prezzo più alto, scrivici usando il form in basso, o chiamaci allo 011 7717047. Se invece preferisci parlarne faccia a faccia, vienici pure a trovare a Via Nicola Fabrizi, 9 bis/e, Torino.