Perché vendere casa con un’agenzia immobiliare indipendente a Torino Campidoglio invece di un franchising

08/03/2022

In passato ho avuto modo di spiegare in altri articoli perché sia meglio affidarsi ad un’agenzia immobiliare nel momento in cui si decide di vendere casa. In questa sede posso riassumere questo punto indicando, tra le ragioni principali, il fatto che, al contrario di quanto avviene vendendo da soli, un’agenzia possiede le competenze specifiche per vendere ed impiega tutto il suo tempo a fare questo, senza svolgere un’altra professione, come farebbe un privato che vuole vendere. Non da meno sono poi i costi che si sobbarcherebbe vendendo da solo (in questo articolo ne indico alcuni).

Se hai deciso quindi di affidare un incarico di vendita ad un’agenzia immobiliare potrebbe sorgerti il dubbio: indipendente o franchising?

Vediamo allora in cosa si differenziano le agenzie immobiliari e perché far gestire la propria vendita ad un intermediario indipendente rispetto ad un’agenzia in franchising a Torino Campidoglio.

Agente immobiliare di rete o autonomo?

Quando un proprietario si rivolge ad un’agenzia per vendere la propria casa è fondamentale che si stabilisca un rapporto di fiducia. Si tratta di un processo che può durare mesi ed in cui entrano in gioco molte trattative e, nel momento in cui si conclude, lo si deve fare nel miglior modo possibile per entrambe le parti.

Per rendere il cliente completamente soddisfatto l’agente incaricato ha una grossa responsabilità. Ora, è vero che è molto importante il modo in cui questo curerà l’incarico, ma altrettanto conta il supporto del resto della sua agenzia. Per capire meglio questo aspetto, vediamo allora come gestisce il proprio lavoro l’agenzia in franchising.

Agenzia autonoma o franchising a Torino

Agenzie immobiliari in franchising: alcuni pro (?)

Attualmente riuscire a vendere casa a Torino in tempi brevi e senza abbassare troppo i prezzi è una bella sfida, dal momento che il mercato immobiliare della zona prevede più offerta che domanda.

In questo contesto, chiunque abbia a cuore la riuscita della vendita della propria casa, proverà probabilmente a cercare un’agenzia in franchising poiché penserà che gli potrà offrire più opportunità. Vediamo una ad una quali sono le circostanze apparentemente favorevoli che potrebbero portarla a pensare in questo modo.

Il marchio in franchising è famoso e molto diffuso

Molte volte viene confusa la popolarità di un prodotto per la sua qualità. Si potrebbe pensare che poiché un marchio è conosciuto è perché molte persone ne hanno adoperato i servizi e ne sono state soddisfatte. Non fosse così, non se ne sarebbe sentito parlare, giusto? Non è così semplice.

Non basta neanche essere tra i primi risultati su Google per dare una garanzia delle proprie competenze ad un cliente. Bisognerebbe conoscere gli agenti e la qualità del lavoro che possono effettivamente fornire.

Per capire se l’agente può fare al caso tuo puoi, ad esempio, chiedergli in che modo pubblicizzerà la tua casa o se si occuperà in esclusiva della vendita o sarà affiancato da qualcuno.

Per altri consigli pratici da conoscere se desideri vendere casa puoi scaricare il mio e-book gratuito “Come vendere casa a Torino velocemente”.

L’agenzia in franchising possiede un grande portafoglio di possibili acquirenti

Dato che il franchise è sparso in varie città allora conoscerà sicuramente bene il mercato della zona, vero? Non è detto, anzi. Come nel punto precedente, ciò che conta è sempre la preparazione del singolo agente. L’ideale è un professionista che conosce bene i suoi dintorni ed ha molti contatti in zona. In questo senso allora è meglio rivolgersi ad un’agenzia di quartiere, che ha familiarità ed è legata alla realtà locale.

Inoltre, a differenza di quanto si potrebbe pensare, le filiali delle agenzie in franchise, essendo gestite da imprenditori indipendenti posseggono un portafoglio clienti relativo alla zona di competenza, nonostante mantengano lo stesso logo con lo stesso marchio di altre. Non è quindi assicurato che collaborino tra di loro per finalizzare una vendita, perché protendono comunque a raggiungere i propri profitti.

Il franchise potrebbe al contrario essere più spregiudicato di un intermediario autonomo poiché ogni mese ha dei costi che un indipendente non ha, ovvero le royalties al franchisor, a prescindere da quanto vende.

Le agenzie indipendenti, invece, hanno interesse a scambiare i propri contatti con le altre

poiché, se la compravendita si conclude favorevolmente, le provvigioni vengono suddivise tra chiunque abbia collaborato ed il cliente può contare sull’aiuto di più persone.

Perché scegliere un'agenzia indipendente a Torino

Una rete di agenzie immobiliari si può sicuramente permettere una pubblicità a tappeto

Anche in questo caso il mito della promozione capillare delle agenzie in franchising resta, appunto, solo una credenza. Oltre alle tante pubblicità del network, la filiale deciderà quanto investire per la promozione di se stessa. Potrebbe allora anche decidere per un marketing aggressivo di volantini e brochure di annunci messi ovunque. È vero che raggiungerebbero tante persone, ma quante di queste sarebbero effettivamente interessate all’acquisto di una casa? Un approccio del genere potrebbe anzi risultare fastidioso.

Così lo potrebbe essere contattare sempre lo stesso elenco di potenziali compratori (quello fornito dal franchisor) per proporre loro ogni nuova casa disponibile, a prescindere dalle loro esigenze.

Al contrario, l’agenzia indipendente crea la sua lista di potenziali clienti senza limitazioni sulla zona e li contatta solo se le nuove offerte rispondono alla loro ricerca. Ciò comporta, oltre ad una minore perdita di tempo per le persone contattate che ricevono solo le proposte adatte a loro, anche la possibilità di vendere in un periodo più breve.

Perché scegliere un’agenzia immobiliare indipendente a Torino

Oltre a quanto già trapelato dal confronto con l’agenzia in franchising, quella indipendente presenta altri vantaggi:

  • gestisce in proprio, non demandando l’onere al proprietario o a terzi, i documenti necessari per vendere casa. In questo modo chi vende non perde tempo in un'ulteriore, e noiosa, attività e non entreranno in gioco altri soggetti che ti considereranno probabilmente come un faldone da sbrigare al più presto. 
  • Panorama Casa a Torino, inoltre, grazie all’apporto di una rete di specialisti come architetti e notai, procede alla verifica della regolarità dell’immobile a livello: amministrativo, catastale, urbanistico, ipotecario e fiscale.

Puoi rivolgerti a noi per vendere casa non solo a Torino Campidoglio ma anche a San Donato, San Salvario, Santa Rita e dintorni, oltre che nelle città di provincia come Collegno o Rivoli. Per contattarci puoi usare il form in basso, chiamare lo 011 7717047 o scrivere a info@panoramacasaimmobiliare.it.