Panorama Casa Immobiliare BLOG

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Prezzi abitazioni Istat: in crescita a Torino

Secondo le stime preliminari nel secondo trimestre 2023, i prezzi delle abitazioni Istat sono in aumento in tutta Italia, mentre è allo stesso tempo presente una forte riduzione dei volumi di compravendita.

Ciò si traduce in una maggiore difficoltà per chi desidera comprare un immobile nel 2023, soprattutto considerando che i redditi nazionali non seguono lo stesso andamento in salita.

I salari non permettono quindi né di affrontare l’aumento dei beni derivante dall’inflazione né  la crescita dei tassi d’interesse dei mutui. 

Ecco quali sono nel dettaglio i dati rilevati dall’Istat nell’ultimo report e come comportarsi se si intende acquistare o vendere casa a Torino.

Prezzi abitazioni Istat: cosa dicono le stime 

Le stime Istat sui prezzi delle abitazioni indicano che questi non scenderanno per tutto il 2023. Questa tendenza dei costi alla stabilità è motivata dalla scarsità di case disponibili sul mercato, e al fatto che da noi i valori immobiliari non sono cresciuti allo stesso modo rispetto ad altri paesi europei.

In particolare, nel secondo trimestre 2023 l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) acquistate per fini abitativi o per investimento presenta un valore del 2,0% in più rispetto al trimestre precedente, e dello 0,7% nei confronti dello stesso periodo del 2022, mentre si attestava sul +1,0% nel primo trimestre 2023.

I dati Istat sottolineano poi un rallentamento dell’incremento dei prezzi delle abitazioni se messi a confronto con lo stesso periodo del 2022, riportando così attualmente una percentuale dello 0,7%, un valore più basso anche rispetto al +1% del primo trimestre del 2023.

La decelerazione va misurata soprattutto in riferimento alla frenata che i prezzi delle abitazioni nuove hanno incontrato. Il tasso di crescita in questo caso infatti si attesta allo 0,5%, mentre nel trimestre precedente era del +5,3%. I prezzi delle abitazioni esistenti, invece, salgono dello 0,8%, mostrando una lieve accelerazione dal +0,3% del primo trimestre.

In conclusione, l’andamento del mercato immobiliare nel 2023 tende a mostrare una certa moderazione rispetto agli scorsi anni.

Quanto è l’aumento Istat 2023 in generale?

Dal momento che la capacità di acquisto immobiliare (e, per contro, di vendita) dipende dalla disponibilità di capitali, è interessante scoprire cosa registra l’Istat rispetto ai valori dell’inflazione.   

L’inflazione rilevata nel corso del 2023 è pari a +5,7% (indice generale) e a +5,2% per la componente di fondo.

Ad agosto 2023 l’aumento dell’inflazione continua a scendere (+5,4%), facendo notare una decelerazione su base annua dei prezzi al consumo, influenzata dall’andamento dei beni energetici.

Rallenta inoltre la crescita dei prezzi di beni e servizi che riguardano:

  • ambiti ricreativi e culturali
  • la cura della persona
  • il trasporto
  • i beni alimentari (restando però su valori abbastanza alti, +9,7%)
  • il “carrello della spesa” in generale.

Andamento prezzi case in Italia fine 2023

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate ha notato una marcata riduzione dei volumi di compravendita, con una flessione del -16% durante il secondo trimestre 2023 nel settore residenziale, maggiore quindi rispetto al -8,3% del trimestre precedente.

Come anticipato, l’aumento IPAB del +2% è dovuto sia ai prezzi delle abitazioni nuove sia a quelli delle esistenti. Il tasso di variazione registrato dall’IPAB per il 2023 equivale a +1,4%, corrispondente al +3,8% per le abitazioni nuove e al +0,9% per gli immobili esistenti.

Questa crescita dei prezzi delle abitazioni si può rilevare in tutta Italia, anche se esistono differenze geografiche tra i valori su base annua. Nelle aree del nord il costo delle abitazioni continua a salire, con una forza maggiore a nord-ovest (da +2,0% a +2,5%) rispetto al frangente nord-est, che conta dal +1,9% al +1,1%.

Al centro, al sud e nelle isole, invece, i tassi appaiono tendenzialmente al ribasso con i rispettivi valori pari a -0,7% e a -1,5% (partendo da +0,1% e -0,7% del trimestre precedente).

Restringendo il campo alla situazione di alcune metropoli, si riscontrano le seguenti percentuali per i prezzi delle abitazioni:

  • Milano registra un aumento su base annua del 7,1%, dunque maggiore rispetto al trimestre precedente (con il +5,8%)
  • Torino mostra una marcata tendenza al rialzo passando al +4,1% (partendo dal +0,7% del primo trimestre dell’anno)
  • Roma evidenzia prezzi dalla crescita di appena lo 0,6%, in rallentamento dal +1,9% del trimestre precedente.

Prezzi abitazioni Istat: qual è la tendenza mercato immobiliare alla fine del 2023?

Nonostante la tendenza delle famiglie a risparmiare a fronte di un’inflazione che, seppure rallentata, resta presente, se vuoi vendere o acquistare casa a Torino ti è comunque possibile realizzare questo obiettivo con grande soddisfazione. Questo perché, dopo un periodo di sconforto dettato dalla pandemia, a partire da quest’anno si è ristabilita una certa fiducia da parte dei consumatori nel mercato immobiliare, dimostrabile anche dalla risposta all’andamento dei costi delle case in affitto e vendita a Torino. 

In particolare, considerata la carenza di abitazioni disponibili, ci sarà quasi sempre qualcuno disposto a comprare. Se ti interessa sapere quanto tempo occorre per vendere un immobile a Torino, consulta questo nostro precedente articolo

Il rallentamento dei prezzi delle abitazioni nel secondo trimestre del 2023 rappresenta il terzo calo consecutivo dell’anno dei volumi di compravendita degli immobili residenziali. Ciò nonostante, stabilendo una strategia precisa di compravendita e facendoti assistere da un’agenzia competente e di zona come Panorama Casa, riuscirai a vendere al giusto prezzo o a comprare solo l’immobile che realmente ti interessa nel quartiere che preferisci.

Dai il giusto valore al tuo immobile a Torino e ottieni il migliore investimento per il tuo budget conoscendo le possibilità che Panorama Casa può offrirti. Contatta lo 01119116335 o scrivici usando il form in basso e affidaci con sicurezza il tuo progetto immobiliare.