Panorama Casa Immobiliare BLOG

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Quali errori non fare per vendere casa a Torino?

Vendere una casa a Torino può rivelarsi come una grande opportunità, soprattutto considerando che il mercato immobiliario della città è molto attivo. Molte sono, infatti, le persone che desiderano o trasferirsi nel capoluogo piemontese da fuori (ecco alcuni buoni motivi per farlo) oppure cambiare casa per vivere in un appartamento più piccolo o grande. 

Nonostante queste buone premesse, purtroppo vendere casa a Torino in molti casi non risulta sempre un processo facile e senza intoppi. Per questo abbiamo stilato un breve elenco dei principali errori che si possono commettere quando ci si appresta a vendere un immobile a Torino.  

1. Valutare male il costo della casa

Il prezzo dell’immobile a Torino è spesso la prima cosa che attira l’attenzione dei potenziali compratori quando leggono un annuncio. Ovviamente non sarà solo il costo a determinare il successo di una compravendita, ma si tratta sicuramente di un criterio fondamentale se si pensa che per la maggior parte delle persone l’acquisto della casa rappresenta l’investimento più importante di tutta la vita.

Nel momento in cui si trova dall’altra parte della barricata, il venditore desidera ottenere la massima resa del proprio immobile ma si ritrova spesso a fare i conti con un cattivo calcolo del suo valore. Perché? Le cause principali di questo comportamento sono da attribuire al fatto che:

  • si tende a valorizzare qualsiasi bene di proprietà oltre quello che oggettivamente vale. Quando si parla di casa, poi, si deve avere a che fare con i ricordi del tempo lì trascorso. Non cose da poco.
  • Non ci si confronta col mercato immobiliare, vuoi per trascuratezza o per semplice inesperienza. 

Per meglio definire il costo di vendita della casa a Torino si può quindi procedere così:

  • monitorare il web e l’area della casa alla ricerca degli annunci di appartamenti simili al proprio
  • escludere i prezzi che sembrano troppo alti o bassi dopo aver stabilito una media approssimativa delle offerte
  • utilizzare il nostro valutatore online, che fornisce i valori indicativi di minimo, medio e massimo delle case a Torino
  • evitare di ribassare troppo il prezzo con l’illusione di vendere prima. Agli occhi di un possibile interessato, un immobile troppo economico appare come se avesse qualcosa da nascondere, per cui non prova neanche a contattare il venditore per visitarlo
  • rivolgersi ad un’agenzia immobiliare dalla lunga esperienza come Panorama Casa per richiedere una quotazione professionale.

Una volta trovata questa informazione, se vuoi approfondire come pianificare la tua strategia di vendita, puoi anche consultare il nostro e-book “Come vendere casa a Torino velocemente”.

2. Gestire in modo approssimativo la promozione della casa

Per ottenere il miglior risultato di vendita della casa a Torino in termini di tempi e prezzo, conviene non trascurare né esasperare la promozione dell’immobile. Ciò significa sia non pubblicare un solo annuncio con poche foto e informazioni, che invece tappezzare il quartiere con cento cartelli vendesi multicolore.

Dato che il mercato immobiliare di Torino è molto ampio, bisogna trovare il modo di distinguersi dalla massa degli annunci generici. Per farlo dovresti:

  1. Realizzare più annunci, diversificandoli per stile e foto in base alle piattaforme sulle quali li pubblichi, ed eventualmente cambiarli e promuoverli se non vengono notati e non portano a nessuna richiesta
  2. Non sottovalutare il cartello “Vendesi”: nonostante non sia visibile come un annuncio online, impegnati a compilarlo con tutte le informazioni fondamentali sulla casa in modo chiaro. Un buon cartello arriva a tanti possibili acquirenti della zona, come coloro che vorrebbero trasferirsi in zona e stanno facendo dei sopralluoghi o alle persone che vivono nei dintorni e lo segnalano agli amici e ai parenti che cercano casa.
  3. Il passaparola rappresenta un altro mezzo sempre valido perché quando chi vende ci mette la faccia risulta ancora più affidabile. Inoltre chi conosce personalmente il venditore è solitamente ben disposto a seguire una compravendita corretta senza causare intoppi.

Scrivere da soli un annuncio efficace non è semplice perché si potrebbe essere poco obiettivi circa i reali punti di forza della casa (come posizione, finiture e dimensione) o il suo valore, concentrando l’attenzione verso alcuni dettagli superflui.

Inoltre, è sempre importante riconoscere il giusto pubblico di riferimento della casa da vendere a Torino: si tratta di un’abitazione per single, giovani coppie, famiglie? Indicare il tipo di target a cui più potrebbe far comodo la casa permette anche di individuare il canale su cui pubblicare l’annuncio (ad esempio, per un acquirente giovane si può puntare molto sui social).

Attenzione poi alle domande da fare quando si riceve il contatto di una persona interessata:  grazie a questo passaggio si può scoprire se esiste una concreta disponibilità economica per procedere e, soprattutto, se ha realmente intenzione di chiudere in tempi stretti la trattativa.

3. Trascurare la presentazione della casa

Dopo anni e anni a vivere nella stessa casa è inevitabile che questa cominci a mostrare i segni del tempo e dell’utilizzo. Purtroppo spesso accade che il proprietario di casa non li noti o li minimizzi, perdendo varie possibili opportunità di vendita nel momento in cui la presenta ai visitatori.  

Occorre, quindi, nuovamente superare il proprio punto di vista e realizzare che vanno obiettivamente eseguite delle modifiche che possono riguardare, ad esempio, la tinteggiatura delle pareti, una pulizia a fondo, la manutenzione di eventuali problematiche esistenti o la rimozione di elementi d’arredo come mobili o accessori superflui che distraggono e non valorizzano gli spazi. Rinnovare gli ambienti renderà immediatamente il tuo immobile più appetibile e pronto per essere fotografato al meglio delle sue condizioni.

 

Prima di vendere la tua casa a Torino dovrai quindi fare una lista delle cose da fare per renderla attraente. In caso contrario, potresti trovarti in difficoltà e non riuscire a vendere casa per mesi finendo per:

  • fare i lavori di fretta dopo aver già iniziato la promozione della casa
  • non sapere quanto costeranno, rischiando di rimettendoci sul guadagno della vendita
  • dover abbassare il prezzo di vendita per convincere i visitatori indecisi a causa di qualche piccolo guasto o difetto. 

Per un risultato ottimale puoi comunque affidarti ad un’agenzia immobiliare che si occupi di ogni fase dell’home staging.

vendere casa a torino

4. Non preparare per tempo la documentazione necessaria per vendere casa a Torino

Prima di iniziare qualsiasi trattativa, non puoi non aver già raccolto tutti i documenti per vendere casa presenti nel link. La documentazione necessaria serve a dimostrare la conformità ai parametri previsti per legge e l’agibilità della struttura, nonché la sua regolarità amministrativa rispetto alla presenza di ipoteche, mutui, passaggi di proprietà e pendenze fiscali e bancarie che potrebbero gravare sul fabbricato.

 

Oltre ad allontanare ogni persona interessata, la mancanza di documento può causare l’annullamento della vendita, sanzioni pecuniarie e cause civili e, in alcune circostanze, penali, per cui occorre essere particolarmente rigorosi su questo punto.

 

Trattandosi di un processo delicato e che esige tempo per il reperimento e attenzione massima, bisogna muoversi in anticipo e diventare un po’ burocrati in materia. Perché correre rischi agendo da soli? Rivolgiti a Panorama Casa e fatti seguire e consigliare per non preparare subito la tua casa ad una vendita regolare sotto tutti i punti di vista. 

5. Non saper gestire la trattativa della compravendita

Anche se ritiene di saper concludere una trattativa perché si lavora nel settore delle vendite, quando si tratta della propria abitazione la faccenda di solito si complica. Oltre alla difficoltà di decidere un prezzo di vendita quanto più obiettivo possibile, infatti, bisogna saper scendere a compromessi considerando l’immobile come un bene come un altro: non facile, giusto?

 

Nella trattativa, oltre all’abilità personale, conta essere in grado di:

 

  • non mettere pressione alle persone durante le visite
  • essere obiettivi sui punti deboli della casa e segnarli subito
  • informarsi sui dettagli importanti per finalizzare la procedura che riguardano se l’acquirente deve ancora vendere la propria casa, su come intende pagarti e se occorre un mutuo per farlo
  • conoscere le leggi che regolano la contrattualistica immobiliare (proposta d’acquisto, preliminare, rogito, clausole sospensive e risolutive)
  • considerare anche le offerte ragionevoli, purché provenienti da acquirenti effettivamente interessati. 

Se desideri vendere casa a Torino in modo serio e preciso senza stressarti dietro tutte queste preoccupazioni sappi che la squadra di Panorama Casa è pronta ad aiutarti offrendoti oltre 30 anni di esperienza. Chiamaci allo 011 7717047 o invia una mail a info@panoramacasaimmobiliare.it per scoprire come fare.